La CALENDULA OFFICINALIS, scopriamo i suoi utilizzi!

La CALENDULA OFFICINALIS, scopriamo i suoi utilizzi!

Calendula-3Calendula Officinalis, è un’erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteracee. Ha origini europee, nordafricane e dell’Asia occidentale. In Italia è molto diffusa nel meridione dove cresce allo stato selvatico.

Può raggiungere un altezza di 70 cm.

Qui puoi acquistare la semente della Calendula Officinalis!

Le sue radici sono fittonanti, il fusto è ramificato e ricoperto da peluria. Le sue foglie sono spesse e lanceolate e a margine intero leggermente dentato.

I suoi fiori sono dei capolini con colore variabile dal giallo all’arancione e compaiono da Maggio a Novembre, regalando nuove fioriture ogni mese. I fiori sono commestibili e vengono aggiunti a molti piatti per dare colore, sapore e fantasia, anche in sostituzione dello zafferano, con gusto piccante e pepato.

La pianta se strofinata emana un intenso aroma, sgradito alle zanzare, e quindi ottimo repellente naturale. In erboristeria viene sfruttata la sua azione spasmodica, proprietà antinfiammatoria, antisettica, cicatrizzante, rinfrescante ed emolliente, ottimo rimedio per scottature ed irritazioni della pelle.

TERRENO: la Calendula  non ha particolari esigenze per il terriccio, dev’esere non troppo compatto e che  il vaso permetta un buon drenaggio dell’acqua in eccesso.

ESPOSIZIONE: è una pianta che cresce bene a pieno sole o a mezz’ombra.

IRRIGAZIONE: se la pianta è a pieno sole va annaffiata ogni giorno, se a mezz’ombra ogni due giorni.

SEMINA: la semina va effettuata a Marzo per ottenere la fioritura in estate mentre se seminata a Settembre-Ottobre per ottenere la fioritura in inverno.

CONCIMAZIONE: va concimata prima della fioritura con del concime liquido misto ed è consigliato somministrare unitamente  un prodotto contro parassiti, ruggine e larve.

MALATTIE: può essere attaccata dal mal bianco, dalla ruggine e dalle nottue.

UTILIZZI: essendo ricca di principi attivi viene utilizzata come ottimo rimedio per disturbi medici:

Medicine bottles and calendula flowers on wooden table

-per le proprietà antinfiammatorie ed anticoagulanti è ottima per ferite infiammate o purulente, bruciature ed eritemi

-è indicata per l’ipertensione arteriosa, la difficile digestione, il mal di gola, acne, afte, gengivite, herpes, punture d’insetti e orticaria.

-può essere utilizzata per gli stati influenzali, tosse e raffreddore (decotto)

- per i dolori mestruali, febbre, ulcere e irritazioni cutanee (infuso)

-cicatrizzazione di piaghe, mal di denti e nevralgie, pelle secca, screpolature, dermatosi erimatose, geloni, calli e verruche (spremuta a uso topico).

Queste sono le modalità di trasformazione domestica dei fiori:

Tisana: versare 1-2 cucchiai di petali essiccati in ¼ l di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10 minuti e filtrare.

Decotto: far bollire 1 cucchiaio di fiori essiccati in 2,5 dl di acqua e lasciar poi riposare per 10 minuti e poi filtrare.

Compressa: immergere un compressa di garza nell’infuso e applicarla sulla parte dolente.

Pomata: da acquistare in farmacia o in erboristeria.

Spremuta: spremere la pianta intera, escludendo la radice, e mettere il succo direttamente sulla pelle.

Lascia un tuo commento!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>