In giardino e nell’orto a febbraio

In giardino e nell’orto a febbraio

Il mese di gennaio è ormai andato: manca poco più di un mese all’inizio della primavera.
Caro giardiniere, a febbraio è giunto il momento di mettersi al lavoro!

Ecco cosa c’è da fare in giardino e nell’orto durante questo mese: continua a leggere!

 

La manutenzione del prato

In questo periodo il prato ancora non necessita di grandi cure.
Fai solo attenzione che non si formino pozze d’acqua, nel qual caso dovresti intervenire utilizzando la forca: pratica dei fori in modo che l’acqua venga assorbita dal terreno.
In questo modo eviterai la formazione del muschio ed il conseguente soffocamento dell’erba.

 

Piante e fiori, aiuole e cespugli

Aquilegia, silvia, aglio ornamentale: queste piante hanno bisogno di freddo per germogliare, affrettati a seminarle prima che marzo si avvicini!

Se il tempo collabora inoltre puoi già iniziare a piantare le primule, le viole del pensiero e le pratoline, ed in interno è già possibile la semina precoce dei fiori da balcone.

I gerani svernati vanno potati abbondantemente, e dopo l’ultima gelata notturna è il momento di potare anche gli arbusti ornamentali, i salici, le siepi.

Controlla le piante riparate all’interno: innaffiale regolarmente, ancora con moderazione, ed assicurati che non siano attaccate dai parassiti. Devono poter stare in un luogo caldo e luminoso. Ti sembrano sofferenti? allora è il caso di rinvasarle.

E’ il momento giusto per nutrire le aiuole con un po’ di fertilizzante e, al bisogno, ricordati di estirpare le erbe infestanti: tenerlo sempre fatto ti farà risparmiare parecchio lavoro durante il resto dell’anno.

 

L’orto e gli alberi da frutto

Mentre all’aperto bisogna ancora procedere con cautela, in casa è possibile iniziare a darsi da fare: in un ambiente protetto sia dal freddo che dalla luce potresti ad esempio già seminare peperoni e pomodori, ed appena spuntano i primi cotiledoni posizionare le piantine in un luogo diverso, sempre fresco ma ora ben illuminato.

Nell’orto all’aperto, e nelle giornate più temperate, è possibile seminare cipolle, carote, rafano, radicchio, ravanelli, lattuga, prezzemolo e spinaci, con l’accortezza di proteggere con un telo il terreno seminato.

E gli alberi da frutto? Melo, pero, susino, arbusti da bacca: dopo l’ultima gelata notturna è possibile potarli in tutta tranquillità.

 

Hai ancora dei bulbi da fiore in giro per casa?
Mettili in una ciotola sul davanzale… e buon anticipo di primavera!

Lascia un tuo commento!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>