Una composizione di fiori per l’estate!

Una composizione di fiori per l’estate!

Il nostro vivaio è davvero un tripudio di colori, come ogni anno in questo periodo.

Se passato a trovarci ultimamente? Anche tu hai ceduto alla tentazione di tappezzare la casa di fiori?

Solitamente in un vivaio non è difficile trovare combinazioni di arbusti e piccole piante da fiore da accostare: il risultato inoltre è sempre sorprendentemente decorativo.
In questo post ti consiglio semplicemente come creare una composizione di fiori spontanei di stagione: ginestre, margherite e viole del pensiero.
Creala ora, alla fine della primavera: potrai goderne i colori poer tutta l’estate.

La massa di fiori giallo tenue delle ginestre forma uno sfondo ideale per il colore brillante delle viole del pensiero, mentre i fiori profumati e il delicato fogliame delle margherite servono a ingentilire l’insieme e a formare un compatto sfondo verde.

Ecco come procedere passo per passo.

 

Cosa devi procurarti

 

Protezione dal gelo

Il problema delle gelate di solito non si presenta alla fine della primavera, ma questo dipende molto dalla zona in cui vivi. Inizialmente quindi è buona norma collocare il contenitore in posizione riparata finché il rischio del gelo non sia del tutto scongiurato: le margherite non resistono al freddo intenso. Ovviamente questa precauzione non sarà necessaria in un giardino di città che gode di un buon microclima.

 

Come procedere

1

Metti sul fondo della fioriera una manciata di granuli di argilla o di cocci di terracotta. Assicurati di coprire tutti i fori per il drenaggio, senza ovviamente ostruirli del tutto.

2

Utilizza una composta ben drenata aggiungendovi, se necessario, pietrisco per orticoltura (per migliorare la grana del terriccio). La quantità giusta in genere è circa un quarto del volume complessivo.

3

Togli le piante di ginestra dai loro vasi capovolgendoli e picchiettandoli con la paletta per rilasciare la massa radicale. Se le radici della pianta si sono sviluppate attorcigliandosi, svolgile delicatamente prima di sistemarle nella fioriera.

4

Interra la prima ginestra nella cassetta. Controlla che la parte superiore della massa radicale sia posizionata a livello del bordo del contenitore; se non lo è, aggiungi altro terriccio. Pianta una ginestra ad ogni estremità della cassetta.

5

Togli le margherite dei loro vasi e utilizzale per riempire lo spazio tra le ginestre lungo il lato posteriore della fioriera. Lascia libero lo spazio lungo la parete anteriore per sistemarvi le viole del pensiero. Aggiungi terriccio se necessario.

6

Togli le viole del pensiero dai loro contenitori facendo attenzione a non rovinare l’apparato radicale: se sono state cresciute in un contenitore di polistirolo, togli il recipiente spingendo delicatamente con un dito sotto il vassoio, in corrispondenza di ogni piantina.

7

Pianta le viole del pensiero nello spazio lasciato libero fra le piante. Posizionale vicine, in modo da creare una brillante massa di colore, assicurandoti che il terriccio sia completamente nascosto alla vista e che la composizione risulti equilibrata.

8

Compatta con le dita il terriccio nella cassetta, assicurandoti che non siano rimasti spazi vuoti e riempi con altro terriccio quelli eventualmente presenti. 
Annaffia accuratamente le piante per aiutarle ad assestarsi bene nella composta.

 

Nonostante la ginestra fiorisca una sola volta all’anno, vale la pena inserirla in una composizione di questo tipo: la quantità di fiori che produce è davvero notevole!
Cimandole regolarmente inoltre, le viole del pensiero le margherite fioriranno per tutta l’estate e verranno messe splendidamente in risalto dal bel fogliame verde intenso della ginestra.

Mantieni il terriccio sempre umido ma non troppo bagnato e concima spesso durante i mesi estivi.
Colloca la composizione in una posizione soleggiata e vedrai con che abbondanza fioriranno!

Buon giardinaggio!

Lascia un tuo commento!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>